Restiamo... al passo

Giro dei 5 Laghi
Madonna di Campiglio

26/06/2020
Questo itinerario è un vero classico che si sviluppa lungo le pendici del gruppo della Presanella passando per diversi laghi uno più bello dell’altro, con vista sulle Dolomiti di Madonna di Campiglio.
Dislivello: 892m - Difficoltà: Escursionisti
Tempo totale giro ad anello: 6 ore
Quota partenza: 1.724 m - Quota Massima: 1.543 m
Scarica il PDF clicca qui



Accesso
Raggiungere il bivio per Nambino-Patascoss-Ritorto, lungo la SS239, poco a nord di Madonna di Campiglio, e proseguire fino a località Patascoss. Per chi proviene da Pinzolo dopo l’uscita della galleria a Madonna di Campiglio, è il primo bivio a sinistra. Per chi invece proviene da Passo Carlo Magno, superata la partenza della telecabina Grostè,
dopo circa un Km, è il primo bivio a destra.
Se invece si desidera percorrere il primo tratto in cabinovia, entrare a Campiglio sud e parcheggiare l'auto nel parcheggio a pagamento di Piazza Sissi (in centro, accesso da V.le
Dolomiti di Brenta - via al Sarca) , a pochi metri dalla cabinovia 5Laghi.

Itinerario
Dal parcheggio di Patascoss, dopo poche decine di metri sulla strada per Malga Ritorto, si devia a destra e ci si incammina in salita lungo la strada forestale.
Salendo si incontra prima la baita Casinel ed infine alcuni tornanti che portano al Rifugio Pancugolo, adiacente all’arrivo della Cabinovia 5 Laghi (è possibile raggiungere il Rifugio
Pancugolo direttamente in telecabina, partendo dal centro di Madonna di Campiglio).
Imboccando ora il sentiero che parte dietro al Rifugio si raggiunge lungo percorso pianeggiante il Lago Ritorto (il lago di Ritorto può essere raggiunto partendo anche da
Malga Ritorto passando per i “Cantoni di Ritorto”).
Dal lago il sentiero inizia a salire in direzione nord fino a raggiungere il Passo di Ritorto, oltre il quale si prosegue con leggeri sali scendi tra massi e lastroni. Evitando la deviazione
che porta direttamente al Lago Nambino, si raggiunge il Lago Lambin. Si prosegue risalendo il costone che sovrasta la Val Nambino e poi, scendendo, fino al Lago Serodoli.
Dalla bocca del lago ci si innalza oltrepassando la casetta del bivacco e si raggiunge in breve il vicino Lago Gelato.
Ritornando sui propri passi si raggiunge di nuovo la bocca del Lago Serodoli e si discende il tratto impegnativo che porta al piccolo Lago Nero. Successivamente si incontra un
bivio, si prosegue a sinistra lungo il sentiero con segnavia 266 in direzione “Busa dei Cavai”. La si supera, si scende per alcuni tornanti con vista sul Lago Nambino e si taglia
il pendio abbassandosi gradualmente fino a raggiungere il lago stesso e l’omonimo Rifugio.
Nei pressi della bocca del lago si prende a destra per il sentiero con il quale, dopo un tratto pianeggiante che taglia in quota il versante est del Monte Pancugolo, si ritorna al
punto di partenza di Patascoss.

Note
Escursione senza difficoltà particolari, ma comunque per escursionisti allenati data lalunghezza del percorso.

Non è richiesta attrezzatura particolare. Abbigliamento da media montagna