Circolo Rocciatori Ugolini




REGOLAMENTO


Art. 2 — Il Circolo Rocciatori ha funzioni puramente tecniche e organizzative, amministrativamente dipende direttamente dalla Società « U. Ugolini ».

Art. 3 — SCOPI - Il Circolo Rocciatori si propone la divulgazione dell’alpinismo su roccia, su ghiaccio e su neve attraverso l’affiatamento dei propri soci, unendone le energie, le esperienze e le cognizioni.

Art. 4 — MEZZI DI DIVULGAZIONE -
a) parte teorica: attraverso conferenze, corsi di lezioni, proiezioni;
b) parte pratica:
1) corsi tecnici nella propria palestra di roccia del Giogo di S. Martino - Corsi di ghiaccio e sci alpinismo in quelle località che di anno in anno si crederanno più opportune ed adatte allo scopo;
2) ascensioni in roccia, in ghiaccio e sci alpinistico.

Art. 5 — Il Circolo Rocciatori « U. Ugolini » è retto da una direzione composta da:
a) il Presidente, nella persona del Presidente in carica della Società « U. Ugolini »;
b) il Direttore, che nominato annualmente per elezione dai Soci del Circolo Rocciatori, ha mansioni tecnico organizzative ed in assenza del Presidente fungerà da collegamento con il Consiglio della Società «U. Ugolini »; tale Direttore, dopo che la sua nomina sarà stata ratificata dal Consiglio della Società «U. Ugolini», entrerà a far parte del Consiglio stesso con voto consultivo;
c) da n° cinque Consigliere, scelti dal Direttore — previo benestare del Consiglio della Società « U. Ugolini» — tra gli elementi del « Circolo Rocciatori » che diano maggiori garanzie morali e di preparazione teorica e pratica. Di tali Consiglieri, uno fungerà da Segretario.
II Segretario della Società « U. Ugolini » fa parte di diritto della Direzione.
Alle riunioni della Direzione potranno intervenire gli istruttori consolo voto consultivo.

Art. 6 — AMMISSIONE - L’appartenenza al Circolo è subordinata alla iscrizione alla Società « U. Ugolini ». L’aspirante socio dovrà presentare domanda, compilando l'apposito modulo, dal quale risulterà la pro pria attività alpinistica. In base agli elementi risultanti dal modulo la Direzione, a proprio insindacabile giudizio, potrà ammettere o meno il richiedente al Circolo Rocciatori.

Art. 7 — Tutti gli appartenenti al Circolo Rocciatori « U. Ugolini » potranno fregiarsi dell’apposito distintivo.

Art. 8 — I soci del Circolo Rocciatori che abbiano svolto attività alpinistica di un certo rilievo, posseggano doti didattico - organizzative ed’ abbiano collaborato allo svolgimento di almeno un corso, verranno nominati «Istruttori » a insindacabile giudizio della Direzione del Circolo e come tali potranno fregiarsi del l’ apposito distintivo.
Il titolo di Istruttore sarà conservato fino al giorno di appartenenza alla Società « U. Ugolini ».

Art. 9 — Il Circolo Rocciatori « U. Ugolini» non ha patrimonio proprio e le sue attività e la sua attrezzatura, in quanto costituite con fondi messi a disposizione dal Consiglio della Società « U. Ugolini» costituiscono parte integrante del patrimonio della stessa.
Il Direttore del Circolo Rocciatori « U. Ugolini» si rende garante verso la Società « U. Ugolini» del patrimonio del Circolo Rocciatori e dell’attrezzatura dalla stessa avuta in uso; curerà inoltre che detta attrezzatura venga adibita esclusivamente a quegli usi per i quali ne è stata fatta l'assegnazione.

Art. 10 — La Direzione del Circolo Rocciatori « U. Ugolini» curerà la disciplina dei propri aderenti durante lo svolgimento di manifestazioni. I casi di indisciplina potranno dar luogo a richiamo verbale o scritto; a segnalazione al Consiglio della Società « U. Ugolini » per quei provvedimenti di sua competenza.

Art. 11 — Per quanto non specificato nel presente regolamento si fa riferimento allo statuto della Società Escursionisti Bresciani «U. Ugolini»